“Tutte le amministrazioni dello Stato, gli ordini professionali, gli istituti di credito e chiunque ne abbia la possibilità trasferisca la propria sede in centro, compatibilmente con le risorse e gli spazi a disposizione, anche con l’eventualità di dare vita a permute nell’ambito delle proprietà degli enti pubblici”.

È l’appello lanciato dal sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi.

Pierluigi Biondi

Pierluigi Biondi

“Il dibattito cittadino è tornato prepotentemente sul tema, dopo la decisione politica del Comune di L’Aquila di abbandonare l’ipotesi della sede unica nella zona dell’autoparco, e tanto c’è da fare per dare risposte alla richiesta di vita e movimento che arriva in particolar modo dai commercianti che con grandi sforzi portano avanti le loro attività – aggiunge il sindaco -. Ci sono tanti uffici pubblici ancora in affitto che potrebbero optare per il centro storico: penso, per esempio, a segmenti importanti dello Stato come l’Inail che, oltretutto, ha rilevanti capacità finanziarie e una particolare attenzione per il territorio come già dimostrato con gli ottimi investimenti effettuati con la Prefettura e la Scuola della Guardia di Finanza di Coppito. Il Comune, in quest’ottica, farà la sua parte ricollocando nel cuore della città quanti più settori possibili, tenendo a mente, però, anche le esigenze dell’utenza e, più in generale, della mobilità cittadina”.

Print Friendly

Tags: , , ,