Riceviamo dal capogruppo Italia dei Valori, Idv, Cambiare Insieme al Comune di L’Aquila Lelio De Santis e pubblichiamo.bperbanca

Un’altra butta notizia licenziati 29 lavoratori Bper. Si muova la politica.

Il licenziamento da parte di Bper di 29 lavoratori interinali in servizio come addetti alla gestione delle pratiche della ricostruzione, di conseguenza l’ufficio della ricostruzione sarà trasferito a Modena.

Questa decisione è inaccettabile e peggiora il già grave quadro occupazionale aquilano.

Da quando l’ex Carispaq è confluita in Bper, nel giugno 2013, il territorio ha perso complessivamente circa 80 posti di lavoro, 65 a L’Aquila.

Rispetto al management Carispaq, sempre sensibile ai bisogni dei soci e della economia locale, è grave e paradossale il fatto che la Bper tuteli i suoi interessi decidendo tutto a Modena, “fregandosene” del territorio, non dimostrando nessuna vicinanza alla comunità aquilana che con le sue rimesse e con i fondi della ricostruzione contribuisce ad arricchire il suo portafoglio.

Lelio De Santis

Lelio De Santis

Di fronte a questo ennesimo colpo alla occupazione locale ritengo che la politica a cominciare dal comune debba muoversi con decisione per evitare che avvenga questo scippo a danno del territorio aquilano.

Print Friendly

Tags: , , , , , ,