In attesa di realizzare una sola Confartinato abruzzese, quelle di Chieti e dell’Aquila si sono unite.confartigianato-teramo

Si sono concluse, infatti, le operazioni che hanno portato alla nascita dell’associazione unica tra la Confartigianato del capoluogo abruzzese e quella della provincia teatina.

Obiettivo del percorso, avviato diversi mesi fa, è quello di offrire agli associati servizi migliori e di qualità, il tutto tenendo presenti anche le esigenze di bilancio. Il nuovo soggetto, inoltre, avrà anche più voce in capitolo nel rapporto con la politica e con le istituzioni.

Con la fusione, i due presidenti manterranno la propria autonomia. Daniele Giangiulli sarà il direttore generale della nuova realtà, mentre Pierluigi Arduini sarà il vicedirettore.

La fusione è avvenuta per incorporazione di Confartigianato L’Aquila in Confartigianato Chieti. L’associazione Chieti-L’Aquila conta 2.500 imprese associate, che danno lavoro a 6mila addetti. La rappresentatività è estesa inoltre a mille pensionati.confartigianato

Il personale collaborerà in una logica di rete: 20 le unità a Chieti e 5 all’Aquila.

Notevoli le economie di scala, anche se le novità principali riguarderanno i servizi offerti alle imprese, che cresceranno in termini numerici e qualitativi. Formazione, ambiente, sicurezza, accesso ai bandi di finanza agevolata, assistenza fiscale, servizi di patronato: le esperienze e le competenze maturate dalle due associazioni consentiranno di supportare gli associati in un momento economico estremamente delicato.confartigianatochieti-laquilanatadicembre2017

Print Friendly

Tags: , , , , ,