economia-abruzzo_turismoAumentare la competitività delle imprese turistiche abruzzesi attraverso servizi turistici più efficienti, che possano contribuire alla promozione e al miglioramento della destinazione Abruzzo sul mercato italiano e su quello internazionale.

È il principale obiettivo dell’Avviso Pubblico per la selezione ed il finanziamento a fondo perduto di iniziative legate all’incentivazione e sviluppo di servizi turistici, che mira a sostenere, con la concessione di contributi a fondo perduto per un ammontare complessivo di 5 milioni di euro, iniziative promosse da imprese legate alla creazione e allo sviluppo di servizi turistici a supporto dell’offerta locale, per favorire la promozione, la crescita e la competitività dell’Abruzzo come destinazione turistica di livello sia in ambito nazionale che estero.

L’intervento rientra nell’ambito di “ObiettivoTurismo”, un’iniziativa complessiva e articolata che nei prossimi mesi metterà a disposizione del settore turismo oltre 30 milioni di euro di azioni pubbliche per sostenere lo sviluppo del settore e favorire al contempo il miglioramento degli strumenti legati alla promozione della destinazione e dei prodotti turistici.

“Potenziare i servizi turistici e rispondere adeguatamente alle aspettative di un turismo sempre più esigente, arrivando ad individuare e colmare il grado di soddisfazione degli stessi, diventa, oggi, sempre più una leva di successo. La competitività di un luogo turistico non si gioca più solo sugli elementi naturalistici, paesaggistici, culturali e di prezzo, bensì sulle caratteristiche qualitative dell’offerta dei servizi turistici, sulla innovazione degli stessi, e sulla loro capacità di risultare vincenti a determinare la scelta della destinazione del viaggio. L’obiettivo strategico di questo bando che rientra all’interno di misure più ampie di sostegno allo sviluppo turistico, è quello di stimolare la progettualità di quelle imprese che dimostrino capacità creativa e un potenziale innovativo”.

Diverse sono le tipologie di interventi ammessi a finanziamento, il cui comune denominatore è rappresentato dal miglioramento dell’offerta già esistente, che può consistere anche in investimento tecnologico. A titolo solo esemplificativo, infatti, i servizi turistici potranno consistere in itinerari di visite guidate attuati nelle modalità più diverse, nei centri storici o in aree naturali; apertura e fruizione organizzata di luoghi potenzialmente interessanti sotto il profilo turistico; informazione e assistenza al turista per la fruizione del territorio quali segnaletica, service point, siti web, call center; laboratori di pratica e conoscenza del patrimonio materiale e immateriale della regione; fruizione del patrimonio naturalistico e culturale della Regione personalizzata per target specifici di utenza (famiglie, sportivi, diversamente abili).

Nell’ambito delle attività ammesse a finanziamento sono consentiti anche interventi innovativi finalizzati al miglioramento del sistema gestionale delle imprese, che comprende sia l’acquisizione di strumentazioni tecnologiche di elevata specializzazione e complessità utili allo sviluppo ed all’evoluzione dell’azienda, che l’attuazione di specifici progetti territoriali. Sono esclusi dal finanziamento i servizi di ricettività e organizzazione di eventi. Il progetto deve essere avviato entro 60 giorni dalla data di sottoscrizione del finanziamento e realizzato entro un anno. L’importo del contributo può arrivare fino a 50 mila euro ed il bando sarà pubblicato sul B.U.R.A. a metà dicembre: da quella data sarà possibile inoltrare le domande.

Per la promozione del Bando, e per permettere agli operatori di conoscere a fondo le opportunità offerte, organizzerò delle giornate informative,
I primi appuntamenti degli Info Day: venerdì 13dicembre insieme all’Assessore Mauro Di. Dalmazio e il Presidente della Regione Gianni Chiodi saremo alle ore 17.30 a Ortona (sala Eden ) e alle ore 20.30 saremo a Casoli (sala polivalente piscina comunale).

Print Friendly

Tags: , , , , , ,