Dopo Pescara anche a L’Aquila Poste Italiane rivoluziona il servizio di recapito. Con il nuovo modello “Joint Delivery”, infatti, a partire da lunedì 16 luglio la consegna della corrispondenza sarà effettuata anche il pomeriggio e nei week-end.posteitaliane

La nuova organizzazione sarà articolata su due reti di recapito distinte ma integrate tra loro: la prima, denominata “linea di Base”, garantirà quotidianamente, sulla propria area di competenza, la consegna di tutti i prodotti postali; la seconda, chiamata “Linea Business”, sarà maggiormente orientata alla consegna dei pacchi e dei prodotti e-commerce, anche in fasce orarie pomeridiane, fino alle 19,45 e durante i week-end.

Oltre al capoluogo altri quattro comuni della provincia (Avezzano, Sulmona, Pizzoli e Scoppito) più altri tre ricadenti nel “cratere sismico” (Campotosto, Capitignano e Montereale) saranno serviti con le stesse modalità sopradescritte, mentre nei restanti sarà introdotto un modello di recapito diversificato ed innovativo nel rispetto di quanto previsto dalla riforma del Servizio Postale Universale (Delibera AGCOM n. 395/15/cons) per quelle realtà che hanno bassi volumi di corrispondenza. In questi casi, accanto alla linea che effettuerà il recapito a giorni alterni, sarà implementata una rete Business integrativa e flessibile che verrà attivata in caso di particolari necessità e provvederà al recapito della corrispondenza in modo quotidiano.posteitalianeposte-italiane

Con il “Joint Delivery”, grazie anche all’accordo sottoscritto con le organizzazioni sindacali, Poste Italiane intende rinnovare il servizio di consegna della corrispondenza adeguandolo alla nuova realtà e alle nuove abitudini degli italiani. Infatti, dal 2005 al 2017 si è registrata una contrazione della corrispondenza tradizionale di oltre il 50% e le previsioni per il periodo 2017-2022 prevedono un’ulteriore riduzione del 4,5%, a fronte di un incremento consistente dei prodotti derivanti dall’e-commerce, con un totale di oltre 40 milioni di pacchi consegnati nel 2017 e una previsione di espansione di circa il 20% entro il 2022.cof

In questo contesto di sviluppo del mercato dell’e-commerce rientra anche la provincia dell’Aquila. In particolare, nei primi quattro mesi del 2018 sono stati consegnati 100mila pacchi (365mila in Abruzzo), con un incremento del 96% rispetto ai circa 51mila dello stesso periodo dello scorso anno (incremento più alto in tutta la regione) e con una proiezione di oltre 300mila pacchi fino a dicembre 2018, contro i 126mila di tutto il 2017.posteitaliane

Tags: ,